Fagiolini tutto l’anno?

Fagiolini sott'olio

I fagiolini dopo l’acquisto si conservano in frigorifero all’interno di una busta, anche per 4 o 5 giorni. È buona norma mangiare frutta e verdura di stagione ma se vengono conservati correttamente, potremo avere il piacere di gustarli anche dopo alcuni mesi dalla loro raccolta.

Possiamo conservarli sotto olio o sotto aceto. Nella conservazione sotto aceto, solitamente si impiega per ogni chilo che vogliamo conservare, 350 ml di aceto, qualche chiodo di garofano, pepe nero in grani e sale. Dopo averli puliti, li cuociamo al dente, in acqua salata; li lasciamo scolare circa 24 ore in uno scolapasta. Mettiamo a bollire l’aceto necessario alla loro conservazione in una pentola, insieme ai chiodi di garofano e al pepe, per  5 minuti scarsi. A questo punto disponiamo i nostri fagiolini nei barattoli sterilizzati, ricoprendoli del tutto con l’aceto; chiudiamoli e avvolgiamoli in stracci, in modo che non possano urtarsi tra di loro e rompersi. Poniamoli in una pentola e, affinché il coperchio si sigilli correttamente, ricopriamoli di acqua e portiamoli a bollore.

 

Come cucinare i fagiolini

Per poterli mangiare devono essere necessariamente cotti in padella, lessati in acqua o al vapore; è consigliabile quest’ultimo tipo di cottura poiché permette di non far perdere loro le proprietà nutritive.

Prima di cuocerli bisogna eliminare il filo che li attraversa in lunghezza (ti ricordo che non tutti hanno il filo) e le due punte all’estremità; un’operazione che richiede un po’ di pazienza (soprattutto in caso di grandi quantità!) ma molto semplice.

È possibile utilizzare i fagiolini in moltissime ricette, da soli come contorno, in fresche insalate combinandoli con altri ingredienti oppure come condimento in originali primi piatti. Vediamo un modo veloce e facile di prepararli come contorno che valorizzi al meglio il loro sapore.

 

Fagiolini corallo al pomodoro (per 4 persone)Fagiolini al Pomodoro

  • Faglioni (corallo o piattoni) 600 gr.
  • Pomodori da sugo 500 gr.
  • 1/2 Cipolla
  • Sale q.b.
  • Basilico (qualche foglia)
  • Olio Extravergine di Oliva

Come prima cosa è necessario eliminare filo e punte dei fagiolini e lavarli bene sotto l’acqua corrente. Preparate un trito di cipolla e fatela stufare dolcemente con un filo di olio in una padella; al suo interno aggiungete anche i pomodori da sugo fatti a pezzetti. Cuocete per circa 10 minuti ed aggiungete i legumi; lasciate cuocere fino a quando non diventeranno teneri. Salate secondo i vostri gusti e se volete servite con qualche fogliolina di basilico.

Sul sito Cucina e Assapora, questi insoliti legumi si trasformano in contorni, semplici e veloci: dalla classica insalata con patate lesse alla più particolare versione con fagiolini gialli al profumo di menta.

Oltre ad essere leggeri e gustosi, i fagiolini hanno molte proprietà benefiche e nutritive, ve le abbiamo raccontate in questo post.

Grazie per la tu attenzione. Se hai consigli, lasciaci un commento qui sotto, è sempre ben accetto!

Vienici a trovare al centro di Roma, ci troviamo a due passi dalla Fontana di Trevi. Ti aspettiamo con i nostri prodotti sempre freschi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *